SIAF Sardegna

Regolamento per Stages

In conformità alle disposizioni previste nel Regolamento interno allegato allo statuto associativo Registrato il 19.12.2003 al n.2713, il Consiglio Direttivo ha approvato in data 14/07/2010 il presente Regolamento per lo svolgimento di Stages di formazione e orientamento per i soci in Formazione.

Art. 1 – Definizione dello stage

Lo stage è un periodo di formazione facoltativo che i nostri soci in formazione, iscritti secondo quanto previsto dall’art. 18 dello Statuto associativo, possono effettuare. Lo stage può essere svolto presso strutture interne o esterne all’associazione. Lo stage consiste nella partecipazione del socio all’attività della struttura ospitante realizzata secondo modalità differenziate in funzione di specifici progetti di formazione presentati ai Consigli Direttivi Regionali della S.I.A.F.

Il tipo e le modalità di partecipazione sono concordati, all’interno di progetti definiti dalla Commissione tirocini/stages, tra un socio avente livello almeno Trainer individuato dalla Commissione stessa, denominato “fideiussore”, il responsabile della struttura ospitante denominato “contesto” (o tutor) dello studente. Lo stage non costituisce motivo di rapporto di lavoro, né deve essere comunque sostitutivo di manodopera aziendale o di prestazione professionale.

Art. 2 – Rapporti con le strutture idonee allo svolgimento dello stage

I rapporti con le strutture extra-associative idonee ad accogliere stagisti (imprese, enti pubblici o privati, associazioni di categoria, associazioni di volontariato, cooperative sociali) sono regolati da convenzioni. I rapporti con le strutture interne all’Associazione sono regolati da accordi scritti tra la Commissione tirocini/stages e il Responsabile della struttura. Le convenzioni e gli accordi sono stipulati in conformità al Regolamento generale per lo svolgimento delle attività specialistiche integrative e allo schema-tipo di convenzione approvati dagli Organi Associativi centrali.

Art. 3 – Modalità di svolgimento dello stage

Gli Stages hanno una durata massima non superiore a dodici mesi, sia per i soci in formazione che per i professionisti che comunque intendono effettuare uno stage specialistico, sia per coloro che frequentano dottorati di ricerca e scuole o corsi di perfezionamento e specializzazione.

Art. 4 – Domanda di stage

I soci che siano interessati agli Stages offerti devono presentare domanda all’Ufficio tirocini/Stages delle sedi regionale dopo essere stati accolti dalla struttura ospitante e convenzionata con l’Associazione. Le domande, redatte su apposito modulo dovranno contenere l’indicazione dei dati personali, dei dati curriculari debitamente documentati, l’espresso consenso previsto dalla L. 675/96 e l’indicazione del socio disponibile per la fideiussione specialistica.

Art. 5 – Commissione per Tirocini/Stages

Alla Commissione Tirocini/Stages è affidato il compito di individuare, per ogni “contratto formativo”, un fideiussore scelto tra i soci e gli specialisti, che segua l’attività dello stage e mantenga i contatti con il referente (tutor) della struttura ospitante. Il supervisore segue il socio nello stage; concorda le modalità operative di svolgimento tenendo conto del programma di

massima approvato dalla Commissione Tirocini/Stages; accerta che lo stage sia svolto in modo appropriato, incontrando più volte, a tale scopo, il socio stagista. Il referente dello stage (tutor) indicato preventivamente dalla struttura ospitante, ha il compito di assicurare il corretto inserimento professionale dello stagista nella struttura stessa.

La Commissione può proporre la stipula di convenzioni con nuove strutture (imprese, enti pubblici o privati, associazioni di categoria, associazioni di volontariato, cooperative sociali) e la risoluzione di quelle esistenti, con motivata relazione, qualora nel corso del rapporto convenzionale, venga riscontrata l’inidoneità della struttura al proseguimento della collaborazione. Al fine dell’informazione agli interessati, verranno pubblicate sul sito dell’associazione le offerte di stage formulate da soggetti pubblici e/o privati.

Art. 6 – Valutazione dello stage.

L’Ente ospitante lo stagista deve, alla fine di ogni stage, inviare alla Commissione Tirocini/Stages il calcolo dei giorni di effettiva presenza in Azienda dello/a stagista al fine del computo definito da inoltrarsi all’INAIL da parte di questa Associazione. Sulla scorta di una relazione finale predisposta dallo stagista sull’attività svolta, viene rilasciato a quest’ultimo un Certificato di frequenza da parte della struttura ospitante.

 

Partnership SIAF

Convenzioni

C.F. 92018180429

Via Domenico Maria Manni 56/R - Firenze

La Segreteria SIAF è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 18:00
Tel. e Fax 055 61 34 25
info@siafitalia.it