SIAF Italia

Nuovo redditometro

Arriva il redditometro e con lui più di 20 mila italiani, a giorni, riceveranno una lettera dell’Agenzia delle Entrate con l’invito a comparire presso gli uffici per fornire chiarimenti in merito allo scostamento del reddito. Si tratta dei 20 mila contribuenti a rischio evasione e, perciò, inseriti dall’amministrazione finanziaria nelle cosiddette liste selettive. Per chi non si presenterà all’incontro o fornirà risposte incomplete o non le fornirà affatto scatteranno sanzioni severe. In particolare è prevista l’irrogazione di una sanzione da 258 euro a 2.065 euro, in caso di mancata presentazione all’invito o di omessa comunicazione dei dati o di comunicazioni non veritiere.

Agenzia Marini

La sanzione non può essere irrogata nel caso in cui non venissero esibiti documenti già in possesso dell’ufficio o di altre amministrazioni (ad esempio atti registrati). Il mancato riscontro all’invito può inoltre spingere l’ufficio ad adottare altri e più penetranti sistemi di controllo come, ad esempio, le indagini bancarie. Il contribuente potrà presentarsi all’incontro di persona o tramite un rappresentante. La lettera indicherà data e ora dell’incontro, nonché il nominativo del funzionario incaricato della pratica. Se impossibilitato, dal momento della ricezione il contribuente avrà 15 giorni di tempo per chiedere via telefono o per e-mail un altro incontro. Allegato alla lettera ci sarà un “prospetto personalizzato” che servirà al contribuente per fornire le giustificazioni dell’incompatibilità della spesa sostenuta nel 2009 con il reddito prodotto in quello stesso anno. All’incontro, il contribuente potrà chiarire la sua posizione documentando l’esistenza di redditi che non era obbligato a dichiarare e dimostrare che le spese sostenute per gli investimenti fatti erano state finanziate con disponibilità provenienti da altre fonti (disinvestimenti, risparmi accumulati negli anni precedenti, altro ancora). Se le motivazioni addotte saranno considerate sufficienti, il procedimento si fermerà all’incontro. Altrimenti l’ufficio procederà con l’accertamento.

ECCO IL FAX SIMILE DELLA LETTERA: FAX SIMILE

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.

C.F. 92018180429

Via Domenico Maria Manni 56/R - Firenze

La Segreteria SIAF è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 08:30 alle ore 19:00
Tel. e Fax 055 61 34 25